Nata nel 1989, Federica Biasi studia allo European Institute of Design di Milano. Dopo alcune esperienze professionali in Italia, si trasferisce nei Paesi Bassi per due anni. Amsterdam è la città in cui approfondisce la conoscenza del design nordico e si allena a riconoscere trend emergenti, concentrandosi su ricerche estetiche e forme semplici che caratterizzano il suo stile morbido, grazioso, dettagliato, con un approccio estetico sempre pulito. Nel 2015 torna a Milano per fondare il Federica Biasi Studio.

Per Federica anticipare le tendenze internazionali è essenziale. Che si tratti di colori, materiali o finiture, porta da sempre un’attenzione particolare a funzionalità e forme, con l’obiettivo di trovare il giusto equilibrio tra il suo tratto originale ed il know-how proprio delle aziende. Direttrice artistica e designer del prodotto, collabora con marchi di arredamento e di design italiani (cc-tapis, Coin Casa, Lema, Gallotti&Radice, Fratelli Guzzini, Manerba, Mingardo, Nason Moretti, Potocco) e con aziende internazionali (Nespresso, Fest Amsterdam, Imetec, Pode).

Ispirandosi a storie artigianali a volte dimenticate, progetti cinematografici e fotografici, la designer meneghina trova spunti nei viaggi e nella natura con uno sguardo curioso e sempre aperto sul mondo. Combinare lavoro manuale e tradizione per arrivare a soluzioni innovative quasi impercettibili al consumatore, immaginare ogni dettaglio con l’intento realizzare un prodotto efficace e funzionale, instaurare un rapporto affiatato con i propri interlocutori. Partendo da questi principi, la designer genera una comunione di idee con il proprio team, l’azienda, i fornitori e la manifatture. Così i suoi progetti prendono vita.

Fervente sostenitrice del lavoro di squadra, fiera di condividere le proprie conoscenze in occasioni di talk destinati agli insider del mondo del design, dal 2016 Federica insegna CMF (Colors Materials and Finishes) agli studenti di Design del prodotto dello IED e ha portato avanti lo stesso corso per l’Istituto Marangoni di Milano. Nominata dal maestro Andrea Branzi, nel 2018 ha ricevuto il premio di Italian Rising Talent della contemporaneità in occasione della fiera Maison & Objet a Parigi.

1-federicabiasi2__stefaniazanetti-435px
/ LC News
Iscriviti alla nostra newsletter